I Tarocchi come via iniziatica anche nella Divina Commedia - Guido Araldo

Prezzo di listino €20,00

I Tarocchi come mai sono stati studiati, analizzati, interpretati. Un viaggio iniziatico-massonico in compagnia del "Matto": dalla bestialità del recinto di Circe pieno di maialini a "fatti non foste per viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza"!
Dante! Sì proprio Dante! Il percorso della Divina Commedia tracciato dagli Arcani Maggiori dei Tarocchi. I "Babylonios numeros" di Leuconoe, amante del poeta latino Orazio, sono i Tarocchi? I Fedeli d'Amore, Dante, i Tarocchi, la Divina Commedia: nodi sciolti
da riannodare.
Non esiste libro più antico dei 22 Arcani Maggiori dei Tarocchi: un libro di sole immagini che tutti, in ogni parte del mondo, in tutte le epoche, possono leggere e interpretare.
Un libro sumero? Il libro della torre di Babele, che superò l'incomprensione delle lingue o il libro del dio egizio Toth? Un libro intriso di religiosità arcana, la più antica, senza Dei. Il libro dimenticato dei Fedeli d'Amore e dei franc-maçons costruttori
di cattedrali?