Imperialismo pagano - Julius Evola

Prezzo di listino €15,00

Quando apparve, nel 1928, questo testo veemente e visionario propose temi alti, che trattavano del rapporto tra l’uomo e i suoi Dei, dello Stato, dell’essenza della politica. Un’invettiva contro la deriva della civilizzazione, la domesticazione, cantata, piuttosto che sibilata, da un autore che cerca il meglio del cercabile: ”respiro, libertà, luce”.

“Contro la decadenza della storia noi affidiamo la protezione più salda e la confermazione più sicura della nostra continuità vitale a germi originari trasmessici dai nostri antenati - che già essi un tempo custodivano e che noi custodiamo oggi nel sangue.”