La Karma Mīmāmsā - Arthur Berriedale Keit

Prezzo di listino €12,00

 

La mimamsa (indagine) o purvamimamsa, da non confondere con la uttaramimamsa o vedanta, è incentrata sulla corretta e rigorosa interpretazione ed esecuzione del rito sacrificale inteso come epifania del brahman (assoluto) stesso. Quale scienza del rito la purva presuppone l'autorità inconfutabile dei veda che non sono considerati testi "rivelati" bensì eterni. I versi vedici sono una proiezione dell'essere (sat), attraverso il suono (sabda), il significante, che ha in se stesso una potenza miracolosa al di là dei suoi molteplici significati. Allora diventa fondamentale l'esatta riproduzione delle formule magiche, dei mantra, degli inni. L'autore enuclea tutte le possibili implicazioni teoretiche di questo sistema filosofico e ne riconosce pure l'influsso sulla legislazione civile indiana.

Arthur Berriedale Keith (1879-1944) fu un eminente avvocato costituzionalista britannico nonché insigne studioso di sanscrito e di filosofia indiana. Riuscì a conciliare l’attività diplomatica con l’insegnamento di filologia comparata all’Università di Edimburgo. Pubblicò opere di contenuto giuridico, storico, di letteratura e mitologia indiana incluse traduzioni dei Veda. Alcuni titoli: A History of Sanskrit Literature (1920); Imperial Unity and the Dominions (1916); Buddhist Philosophy in India and Ceylon (1923); The Samkhya System (1949).