Corso di Pedagogia Curativa - Rudolf Steiner

Prezzo di listino €19,00

Di fronte a un bambino il cui sviluppo fisico o psichico è incompleto, la facoltà determinante dell'educatore non è una conoscenza razionale e fredda.

Entrano in gioco la sensibilità e la volontà: la gioia e la sofferenza possono aiutare a scoprire ciò che è nascosto; il desiderio di aiutare permette di percepire l'essenziale.

A chi lo considera un essere umano nel senso pieno del termine e non un "minorato", questo bambino apparirà sotto un'altra luce, come un io che incontra ostacoli a svilupparsi e a esprìmersi completamente nel proprio corpo.

"... questo corso non va inteso come un trattato di pedagogia curativa o di psicopedagogia nel senso comune del termine, ma piuttosto come una prima descrizione generale dei quadri di destino di singole personalità umane, nella fattispecie di alcuni bambini portatori di handicap fìsici o psichici particolarmente significativi. Da tale descrizione si potranno ricavare, in un successivo momento, le indicazioni opportune per assistere e per curare casi analoghi in modo del tutto individuale e conforme alla loro dignità spirituale."

dalla prefazione del Dott. Med. Giancarlo Buccheri

Dodici conferenze tenute a Dornach, dal 25 Giugno al 7 Luglio 1924, per Medici ed Educatori.

Rudolf Steiner, fondatore dell'antroposofìa, nacque in Austria nel 1861, e si mise in luce ancora studente curando la pubblicazione degli Scritti scientifici di Goethe.

  • Dal 1890 al ‘97 collaborò all’Archivio di Goethe e Schiller a Weimar;
  • Dal 1902 ebbe una più intensa attività come scrittore e conferenziere, prima nell’ambito della Società Teosofica e poi di quella Antroposofìca, fondata nel 1913;
  • Oltre a una trentina di opere scritte di carattere filosofico e antroposofìco, sono rimasti i testi stenografati di quasi 6000 conferenze sui più diversi rami del sapere;
  • Gli impulsi da lui dati nell'arte, nella scienza, nella medicina, nella pedagogia e nell'agricoltura portarono a movimenti oggi sempre più diffusi nel mondo.

Morì nel 1925 a Dornach (Svizzera) dove aveva edificato in legno il primo Goetheanum, un centro di attività scientifiche e artistiche fondate sull'antroposofia, distrutto da un incendio nel 1922 e poi ricostruito in cemento dopo la sua morte.