Il Simbolismo nelle Cattedrali Medievali - Marinus Gout

Prezzo di listino €17,50

Imposte incluse. Spese di spedizione calcolate al momento del pagamento.

Come si è riusciti tecnicamente a realizzare le immense cattedrali sorte in Europa occidentale tra il 1050 e il 1400 che per la loro complessità architettonica superarono tutte le grandi costruzioni realizzate dal tempo delle piramidi? Quali erano i materiali impiegati e per quale motivo furono scelti dai geniali architetti? Quali i principi costruttivi su cui si fondavano i mirabolanti progetti? Determinante per decidere le dimensioni delle piante, ma anche per i progetti e per l'esecuzione, fu certamente la scienza della geometria o iometria, che guidò lo sguardo dell'uomo medioevale, perennemente rivolto alla base della costruzione, in direzione delle "cose superiori". Questo studio si basava però su un'opera che fu il cardine di tutta l'architettura gotica, e non solo, sul decalogo della costruzione in pietra, scritto dieci secoli prima da un architetto romano: I Dieci libri sull'architettura di Vitruvio. Conoscenze provenienti dall'antica Roma da un lato, quindi, sapere distillato nelle università arabe in Spagna dall'altro e neoplatonismo di derivazione greca furono le componenti che influenzarono la tecnica e il simbolismo delle cattedrali europee più importanti. Il libro del professor Gout offre un'analisi attenta della costruzione delle cattedrali in Europa occidentale e pone l'accento non sugli elementi stilistici esteriori ma sull'influenza delle conoscenze tecniche e sulla forma simbolica derivante dalla sintesi di Cristianesimo e neoplatonismo.