La Specie Nuova - Igor Sibaldi

Prezzo di listino €16,00

Ciclicamente si verifica nelle civiltà un fenomeno che si chiama "speciazione culturale", un momento specifico che delinea il formarsi di nuovi individui che si evolvono rispetto alla loro società. Sono più audaci, più esigenti, più energici, che superano la propria epoca e creano prospettive eccezionali.
Del resto basta guardarsi intorno, per accorgersi di come l'umanità si stia scindendo tra costruttori di futuro e persone impaurite.
In "La Specie Nuova" Igor Sibaldi ti ricorda che è arrivato il momento di scegliere con chi stare.
Sono state speciazioni l’arca di Noè e la fuga di Mosè dall’Egitto, la grande migrazione verso l’America ai primi del Novecento e la nascita di una nuova classe di miliardari nella Russia post-sovietica.
In ciascuno di questi casi si riconoscono le stesse dinamiche, affascinanti e drammatiche. Prima fra tutte: la rapidità.
La speciazione culturale è improvvisa: può avvenire nell’arco di una o due generazioni. È una via che d’un tratto si apre, per opera di un individuo o per un processo collettivo, e con altrettanta rapidità si richiude.
Chi riesce ad entrarvi cambia per sempre il proprio destino. Gli altri rimangono indietro, irrimediabilmente fermi, inchiodati alla vita di sempre.
Anche oggi questo fenomeno è in corso.
Si tratta di vederlo, di capirlo e di coglierne i vantaggi. Di decifrare i tratti caratteristici degli appartenenti alla “nuova specie” e di avere il coraggio di farne parte, prima che si dissolvano le condizioni favorevoli al cambiamento.