Trattato del Leone Verde - Raimondo Gaufridi

Prezzo di listino €22,00

Imposte incluse. Spese di spedizione calcolate al momento del pagamento.

Piccola perla dell’Alchimia medievale per la prima volta in edizione moderna, il Trattato del leone verde è, nella tradizione manoscritta così come in quella a stampa, generalmente considerato opera di Raimondo Gaufredi, generale dei francescani e successore di Frate Elia da Cortona alla guida dell’Ordine.
Come i trattati attribuiti allo stesso Frate Elia, al suo contemporaneo Paolo di Taranto, a Ruggero Bacone, a Bonaventura d’Iseo, o come quelli di un Rupescissa - testimonianza forse più diretta del mescolarsi di tematiche apocalittiche di matrice più scopertamente gioachimita al discorso alchemico - esso costituisce diretta espressione di una schola alchemica francescana che, sebbene non si delinei sempre supportata dalla certezza filologica delle effettive paternità, senz’altro si caratterizza come tale per la scelta e l’ispirazione dei padri putativi a cui la tradizione attribuisce un robusto corpus di opere.
All’edizione del testo latino (trascritto dal ms 433 Helmst della Herzog August Bibliothek di Wolfenbuttel) e alla traduzione italiana, introdotta e riccamente annotata da Paolo Galiano, segue una postfazione di Massimo Marra sul simbolismo del leone dalla tradizione dei bestiari medievali sino al suo impiego nell’Alchimia.