Seidr. Viaggio tra magia e storia degli antichi norreni e reciproche influenze con lo sciamassimo Sami - Norak Odal/Lothar Kaun

Prezzo di listino €28,00

Il Seiđr è una delle pratiche di magia di origine norrena più sinistre e curiose. Lo stato fondamentale affinché queste pratiche raggiungano il proprio scopo è quello di trance profonda, una sorta di “ebollizione mentale”, uno stato alterato che provoca una forte scossa, una sorta di epilessia incontrollabile causata da una mente in totale fibrillazione.

Il Seiđr viene considerato un tipo di magia sciamanica, ma non è esattamente una pratica religiosa, poiché trova delle basi piuttosto pragmatiche, infatti secondo la mitologia norrena gli Æsir, i Vanir, i giganti e l’Umanità sfruttavano talvolta il Seiđr per risolvere problemi di natura terrena e quotidiana. È questo apparente contrasto tra spiritualismo e materialismo che ha reso il Seiđr una pratica spesso fraintesa, sia per quanto riguarda le origini, sia per quanto concerne, invece, le tecniche per esercitarla.

Questo libro ha come obiettivo quello di analizzare i diversi aspetti della magia norrena chiamata Seiđr e relativa contestualizzazione nella società degli antichi scandinavi. Non ci si limiterà, infatti, alla semplice descrizione delle peculiarità della magia sciamanica, ma si approfondirà la figura dello sciamano e le diverse applicazioni e i motivi per cui veniva richiesta come pratica agli sciamani.

Per una comprensione ottimale, si parlerà della storia degli antichi scandinavi e della genesi della mitologia norrena. Da questo punto di vista è importante legare la magia all’evoluzione della società nordica, in particolare il contesto della tarda età del ferro della Scandinavia, fino alla cristianizzazione, dove il Seiđr iniziò ad acquisire una valenza più palese. È rilevante, infatti, sottolineare questo passaggio: nella mitologia pre-cristiana, infatti, il Seiđr era associato a Odino.

Arriveremo quindi a discutere dei nuovi movimenti pagani del XX secolo, che sfruttavano forme di magia tra le quali il Seiđr. Parleremo delle basi imprescindibili affinché la magia trovi la sua massima esaltazione, le variabili che la rendono più potente, fino allo spoglio della magia in quanto tale, i riti che la compongono al fine di sviscerarli in tutte le diverse caratteristiche e come queste condizionavano la vita della popolazione del Nord Europa.

Da notare i preziosi approfondimenti legati alle figure principali tra le divinità norrene: Odino e Freya, con la seconda che donò l’arte del Seiđr al padre degli dei; fondamentale anche la panoramica sulla cosmologia norrena e dei suoi nove mondi basati sulla dualità bene/male.