Swami Vivekananda - Fabio Venzi

Prezzo di listino €26,00

Il Mistico e Liberomuratore apostolo della fratellanza universale Swami Vivekananda è stato una figura chiave nell'introduzione delle filosofie indiane del Vedanta e dello Yoga nel mondo occidentale, scopo principale della sua missione tra la fine del XIX e gli inizi del XX secolo fu predicare la tolleranza tra le religioni, considerate forme differenti di una unica Religione (Verità) eterna ed universale. Uomo di grande completezza spirituale, eclettico nei suoi interessi, maestro spirituale, musicista, artista, Vivekananda capì che i poteri intellettuali possono toccare il loro punto massimo soltanto quando tendono ad un sentimento di consacrazione ad un ideale spirituale. Senza questa consacrazione, tali poteri possono persino divenire nemici dell'uomo, per questo motivo egli dedicò sé stesso interamente ad un ideale spirituale, ed il destino gli diede il più grande dei maestri: Sri Ramakrishna.

La dottrina proposta da Vivekananda coincide con la concezione vedantica secondo la quale il divino, l'assoluto, dimora in ogni essere a prescindere dalle sue condizioni sociali. Secondo l'esempio di Ramakrishna, gli esseri umani possono realizzare l'unione con questo divino che è dentro di loro e, riconoscendo l'essenza divina degli altri, possono promuovere l'amore e l'armonia sociale.
Vivekananda partecipò al World Parliament of Religions che si tenne a Chicago nel 1893 e vi esercitò un notevole influsso, oggi è indubbiamente la figura più ricordata tra quelle che presero parte al congresso. Inspiegabilmente è quasi sconosciuta la sua appartenenza alla Libera Muratoria, nella quale venne 'Iniziato' a Calcutta il 19 febbraio 1884 nella Anchor and Hope Lodge n° 234 (Loggia al tempo sotto la giurisdizione del Distretto della Gran Loggia Unita d'Inghilterra, oggi la Loggia è registrata come 'Anchor and Hope Lodge' n°1 nella Gran Loggia dell'India), esperienza documentata in questo saggio.