Uomo Terreno e Uomo Cosmico - Rudolf Steiner

Prezzo di listino €16,00

In queste conferenze vengono messi particolarmente in evidenza gli influssi del mondo cosmico sugli avvenimenti terrestri, visti anche in relazione ai periodi di civiltà postatlantica.

PRIMA CONFERENZA: Berlino, 23 ottobre 1911 .
Orientamento sulle conferenze dell’annata 1911/12. I convegni estivi di Monaco con manifestazioni artistiche e conferenze. L’arte nella vita spirituale. Il progetto per una costruzione a Monaco e la sede di Stoccarda. Il rinvio del Congresso di Genova e le conferenze tenute nel frattempo. Christian Rosenkreutz e il movimento occulto nel medioevo. Perché l’orientamento orientaleggiante della Società Teosofica non conosce la vera essenza del Cristo. Il sapere della Blavatski inadatto a comprendere il cristianesimo. La confusione fra Buddha, Jeshu ben Pandira e Gesù di Nazareth nella descrizioni di Annie Besant. Unicità dell’incarnazione del Cristo. Rosicrucianesimo e scienza dello spirito.

SECONDA CONFERENZA : Berlino, 19 marzo 1912
Le testimonianze del passato nella civiltà attuale viste attraverso due novelle di Martin Buber. Il passaggio dalla riproduzione asessuale a quella sessuale. Il popolo cinese deriva da antiche razze atlantiche, e la poesia cinese ricorda le precedenti condizioni. La spiritualità cinese. Compiti della civiltà cristiana. Premesse dell’indagine spirituale.

TERZA CONFERENZA : Berlino, 26 marzo 1912
Intolleranza del materialismo. Leggi di natura e senso per le leggi del caso; anche in esse vi è una regola. L’esempio clamoroso del karma. L’incontro di due mondi nella vita umana. Corrente spirituale e materialistica. La ricerca del senso del caso. La tesi di Eriksen e la biografia di Bielschowsky. Le leggi di natura sono opera delle Exusiai. Il grande impulso pasquale.

QUARTA CONFERENZA: Berlino, 23 aprile 1912
Il calendario dell’anima. La Pasqua e la coscienza dell’io. Il Kalevala e le tre forze dell’anima. La discesa del mondo animale e poi quella dell’uomo. Il “sampo”. Le rune del Kalevala e il cristianesimo. L’avvio dell’umanità verso il mondo spirituale. Il quarto periodo postatlantico e il mistero del Golgota. Io luciferico e io cristico. Religioni comparate e loro verità. Compito della teosofia nel presente.

QUINTA CONFERENZA : Berlino, 2 maggio 1912
Il progresso dell’umanità attraverso le reincarnazioni dei singoli. La differenza fra Oriente e cristianesimo in merito a reincarnazione e karma. Individualità e personalità nelle due concezioni. La personalità che passa nella stessa individualità. Il quadruplice annuncio del Cristo nell’individualità che visse in Elia, Giovanni Battista, Raffaello e Novalis. Il “Raffaello” di Grimm. Le “cinque Pasque” di Anastasius Grün.

SESTA CONFERENZA: Berlino, 14 maggio 1912
Il senso della vita e lo scopo della terra. La filosofia inizia dalla meraviglia. Compassione e coscienza. Meraviglia e coscienza nel periodo greco. Amore e compassione nascono nel sesto secolo a. C.. Il legame del Cristo con l’atmosfera spirituale della terra. Che cosa rimane della terra quando avrà raggiunto la sua meta. Meraviglia per il corpo astrale, amore per quello eterico, coscienza per quello fisico, sempre relativi all’impulso del Cristo. La figura del Cristo nelle sue future raffigurazioni.

SETTIMA CONFERENZA : Berlino, 20 maggio 1912
L’ingresso dell’impulso del Cristo alla metà dell’epoca postatlantica. L’evoluzione dell’architettura dall’Egitto fino al duomo gotico, espressione della discesa dell’umanità sul piano fisico e della rinascita a quello spirituale. I diluvi raccontati nei diversi popoli segnano l’inizio del kali yuga nel 3101 a. C.. Il dio Pramati. La fine del kali yuga nel 1899. Gli oscuramenti del kali yuga. La saga di Prometeo e di Deucalione. La missione della scienza dello spirito dopo il kali yuga. Il passaggio dall’anima cosciente al sé spirituale. L’azione dei defunti sui viventi. L’azione del padre di Raffaello sul figlio.

OTTAVA CONFERENZA : Berlino, 18 giugno 1912
La coscienza terrena dell’uomo e la sua dipendenza dal corpo fisico. Il corpo eterico, strumento della memoria. La funzione del quadro mnemonico. Le esperienze interiori ci rimangono legate dopo la morte. Il corpo astrale è lo strumento per le nostre azioni. La vita a ritroso dopo la morte. L’inserimento delle nostre azioni nell’astralità cosmica, nel karma. Le forme dei pensieri e dei sentimenti che diventano autonome dopo la morte.

NONA CONFERENZA : Berlino, 20 luglio 1912.
Forze di pensiero e di sensazione. Tutte le gerarchie si evolvono. L’azione degli Spiriti della forma all’inizio dell’evoluzione terrestre. All’inizio i figli erano più simili agli antenati; in futuro lo saranno alla propria individualità. La futura funzione delle forme di pensiero e di sensazione. Il progredire dalle anime di gruppo alla propria individualità. Il cammino ai mondi spirituali sarà individuale e le guide perderanno di autorità. L’antica iniziazione e il mistero del Golgota. Il legame del Buddha col Cristo e la sua missione su Marte. La guida dei movimenti occulti da parte di Christian Rosenkreutz. Le direttive dell’azione teosofica. Aspirazioni imperialistiche nella Società Teosofica. Verità e veracità nel movimento teosofico.